Barche e scafi AMON

Barche e Scafi dei soci A.MO.N.

Vedi le immagini dei modelli dei soci A.MO.N. suddivise per le varie categorie

Classe 1 METRO (IOM):Riconosciuta ufficialmente nel 1988, è la classe più diffusa, più economica ed anche più semplice. Lunga un metro fuori tutto, deve pesare non meno di 4 Kg. in assetto di navigazione. Lo scafo può essere costruito in vetroresina o legno, mentre sono vietati materiali compositi (fibra di carbonio, …). Al contrario deriva e timone possono essere fabbricati in carbonio o kevlar. I giochi di vele consentiti sono tre di misure differenti a seconda dell’intensità del vento. E’ la classe ideale per iniziare pur consentendo prestazioni agonistiche.

CLICCA PER VEDERE LE FOTO

Gli scafi CR914: Il CR 914 Cup Racer è un modello radiocomandato a vela disponibile esclusivamente in scatola di montaggio. Lo scopo di aggregare i vari appassionati in una classe monotipo, è di avere tutti i modelli uguali o quanto meno con differenze di piccola entità che non ne pregiudichino le prestazioni rispetto al modello costruito esclusivamente con i materiali contenuti nella scatola di montaggio.
CLICCA PER VEDERE LE FOTO

SOMMERGIBILI :I sommergibili radiocomandati sono dei particolari modelli naviganti che, come i loro fratelli maggiori, hanno la possibilità di potersi immergere e ricevere il segnale del radiocomando in immersione ad una profondità che varia in funzione della salinità dell’acqua in cui navigano. Il segnale radio infatti, nella banda 27, 35 e 40 MHz, è ricevibile dal modello in immersione fino ad una profondità di circa tre metri in acqua dolce non clorata.
CLICCA PER VEDERE LE FOTO

Classe 2M (2 metri) :detta anche “del Garda” dall’ottobre del 1986 nasce con regole limitate soltanto alla lunghezza (da 185 cm. a 200 cm.) e al peso (dai 9 ai 13 Kg.) per cui lascia ampio spazio ai progettisti persino per il numero degli alberi. Il campionato Italiano si tiene soltanto in 3 località del nord Italia e risulta il più spettacolare ma per un numero minore di appassionati per l’ingombro, il peso e la costruttività .
CLICCA PER VEDERE LE FOTO